Iniziative a sostegno del decentramento della formazione corale in Toscana 2019

Queste iniziative sono state elaborate dalla nostra Commissione Artistica regionale con l’intenzione di decentrare le attività formative già effettuate da ACT e venendo così incontro ad alcune richieste da voi formulate in tal senso. Ciò al fine di ridurre o eliminare i costi di trasferimento verso le sedi dei corsi dei cori o coristi interessati. La Commissione intende poi sottolineare la valenza di queste tipologie di attività sotto ogni tipo di forma musicale, sociale e associativa sensibilizzando e stimolando tutti i cori aderenti e i loro direttori e/o presidenti a considerare seriamente questa opportunità, fonte certa di ricadute positive.

Come ricorderete, già gli anni trascorsi ACT aveva posto in essere questa iniziativa che, elaborata dalla nostra Commissione Artistica, era improntata a sostenere o compartecipare al costo di quelle attività formative organizzativamente più semplici ma molto utili proposte e realizzate dai singoli cori e delle quali la Commissione e la Giunta ne avessero approvata la valenza.
Avendo, per il 2019, ri-finanziato con €. 5000 questo Capitolo di spesa, vogliamo rinnovare e sottolineare la valenza di queste tipologie di attività sotto ogni tipo di forma musicale, sociale e associativa e sensibilizzare e stimolare i cori aderenti e i loro direttori e/o presidenti a considerare seriamente la possibilità di parteciparvi. Riteniamo pertanto utile riassumere qui di seguito le modalità operative che dovranno osservare coloro che intendono aderire e le tipologie di attività possibili individuate sulla base delle esperienze degli anni precedenti.

1) Formazione individuale a Domicilio

Viene offerta la possibilità di richiedere la presenza “a domicilio” di un direttore esterno (scelto da ACT o richiesto dal coro) ad una sessione di prove del coro richiedente che in collaborazione con il direttore del coro impronteranno un’attività finalizzata all’approfondimento dei repertori in essere e/o, di comune accordo, affrontare tematiche e problematiche diverse di qualunque altro tipo. Tale docente esterno potrà rivestire anche professionalità diverse dalla direzione.

2) Seminari a Domicilio

Il lavoro di un esperto esterno sul coro è un’occasione di crescita come poche altre e chi ha partecipato ad attività similari non può che confermare la validità di queste iniziative. Una delle difficoltà maggiori per questo tipo di attività è rappresentata dai problemi logistici ed economici legati al trasferimento dei cori nella sede dei corsi. Per ovviare a ciò, l’ACT propone la formula dei seminari a domicilio. Si tratta di seminari-corsi per cori sulla falsariga delle precedenti edizioni da noi organizzate ma con la novità di essere realizzati presso la sede del coro richiedente ovvero, qualora non idonea, presso una location adeguata alla necessità. Ovviamente i cori lavoreranno e approfondiranno il proprio repertorio.Il modulo previsto è basato max su una due giorni sab. e dom. che acquisisce titolo di priorità qualora coinvolga più cori dello stesso territorio che lavoreranno con lo stesso docente in momenti diversi (ad es. sab. mattina - sab. pomeriggio – sab. dopo cena - dom. mattina etc…)

3) Altre

Nel rispetto della massima libertà formativa e delle esigenze di ogni singolo coro sarà possibile formulare una diversa proposta e/o un’altra possibile combinazione; in questa ipotesi la richiesta sarà valutata a totale discrezione degli organi di ACT:

Condizioni di adesione.

- le attività previste sono esclusivamente riservate ai cori (organizzatori e ospiti) aderenti ad ACT, in regola con il pagamento della quota sociale alla data della richiesta;

- le Associazioni corali interessate dovranno inviare all’indirizzo ASSOCIAZIONE CORI DELLA TOSCANA – via del Pantano 40 – 52100 AREZZO o per posta elettronica all’indirizzo info@coritoscana.it , una breve richiesta che sintetizzi in modo schematico :

- i tempi e i luoghi,

- l’oggetto della formazione,

- il nome del collega/docente eventualmente prescelto

- un programma delle attività previste

- i costi individuali e quello totale previsti.

la richiesta di cui sopra dovrà pervenire entro il 30.09.2019 e, qualora autorizzata, le attività ivi previste dovranno essere realizzate tassativamente entro il 20 dicembre 2018. A totale discrezione degli organi di A.C.T. (Commissione e Giunta) le richieste approvate potranno ricevere un sostegno economico fino ad €. 500 cadauna NON CUMULABILI.

Titoli di Priorità

Tutte le richieste pervenute saranno valutate sia sotto l’aspetto artistico-didattico che economico dalla Commissione Artistica e dalla Giunta Esecutiva, che poi provvederà a dare debita comunicazione e a prendere contatti con il coro richiedente. Tra le richieste pervenute sarà dato titolo di priorità:

- alle Associazioni che non hanno mai usufruito di questo servizio,

- ai progetti che prevedono l’utilizzo quali docenti di direttori o altri specialisti toscani,

- a progetti (punto 2) che prevedano un’aggregazione di cori dello stesso territorio.

Invitandovi ancora una volta a instradare i vs cori verso questo tipo di esperienze, che come potrete verificare avranno comunque una ricaduta positiva sul coro, restiamo a vostra disposizione per eventuali chiarimenti e/o informazioni e in attesa delle vs. richieste che auspichiamo numerose.

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.